Città di Silvi

Città di Silvi

Anticamente chiamata Silva, per la presenza di una rigogliosa vegetazione, o Castel Belfiore o Castrum Silvi (in epoca medievale), Silvi sorge alle pendici delle colline di Città Sant’Angelo ed Atri.

Si caratterizza per la presenza di un’area marittima, Silvi Marina, appunto, i cui natali si devono, nell’Ottocento, a pescatori che si trasferirono in prossimità della costa. Il centro storico si trova invece nella zona “alta”, di origine medievale, dalla quale è possibile ammirare uno splendido panorama.

Tutto il territorio risulta essere stato abitato da tempi davvero antichi. A seguito delle invasioni barbariche, le comunità dovettero spostarsi dagli insediamenti costieri per dirigersi verso le alture. Fu in questo periodo che nacque, appunto, Silvi Alta, che si sviluppa attorno al Castello. Feudo benedettino della Diocesi di San Giovanni in Venere di Lanciano, partecipò a numerose guerre di conquista e consolidamento.

Interessanti da visitare, la Chiesa di San Salvatore, risalente al 110 DC: edificio ad una navata che conserva al suo interno due acquasantiere risalenti al Medioevo e alcuni affreschi della metà del Duecento. Poco distante c’è la Chiesa di San Rocco, risalente al Cinquecento ma rimaneggiata nel corso dell’Ottocento.

Una menzione merita inoltre la Torre di Cerrano, sorta nel corso del Cinquecento come fortezza di avvistamento a difesa delle invasioni dei pirati Turchi. La sua posizione segna il confine con Silvi Marina. Proprio sotto la torre sorge il porto di Adria, di epoca non databile ma molto antica, che rappresentava un luogo di passaggio di importanza strategica.

Da non perdere le bellissime spiagge sabbiose dai bassi fondali di Silvi Marina e l’area Marina protetta di Torre del Cerrano.